Blitz antiprostituzione. Quattro denunce, sei fogli di via

Nardò. Controlli serrati in alcuna zona specifiche del Comune. Nei guai in quattro, accusati di favoreggiamento della prostituzione

NARDO’ – Decine di pattuglie in abiti civili. Sono state le forze messe in campo dai carabinieri della stazione di Nardò e dai militari della Polizia municipale in un articolato servizio di contrasto alla prostituzione su strada e alla microcriminalità diffusa. I controlli si sono concentrati in particolare su alcune zone di Nardò: Strada Tarantina, Santa Maria al Bagno, strada statale Sant’Isidoro–Copertino. L’operazione si è conclusa con la denuncia di quattro persone, tre domenicane e un bulgaro di età compresa tra 30 e 42 anni, accusate a vario titolo di favoreggiamento della prostituzione. Sei, infine, le persone proposte di applicazione di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Nardò.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment