Arte Bianca, Gambero rosso

Parabita. La pasticceria di Antonio Campeggio per il secondo anno consecutivo nella guida delle migliori realtà pasticcere italiane

PARABITA – Ha il sapore di una grande e meritata conferma la premiazione, per il secondo anno consecutivo, di “Arte Bianca”, di Parabita, tra le migliori realtà pasticcere di tutta Italia. La notizia è stata svelata in anteprima nazionale giovedì scorso a Roma nel corso di una serrata conferenza stampa, durante la quale è stata presentata la seconda edizione della “Guida Pasticceri e Pasticcerie” firmata Gambero Rosso, alla presenza della stampa di settore e dei migliori maestri pasticceri provenienti da tutta Italia. Nata come la “prima guida che dà i voti alle pasticcerie”, il lavoro editoriale, alla sua seconda uscita, è il risultato di una fitta serie di visite anonime, assaggi e confronti da parte di un’equipe di esperti, che ha selezionato ben 550 pasticcerie su tutto il territorio nazionale. Il giudizio finale, espresso in centesimi, scaturisce dall’esame di tre voci: pasticceria, servizio e ambiente. Le caratteristiche hanno portato la pasticceria “Arte Bianca” di Parabita ad essere recensita tra le migliori realtà in Italia con 87 punti di merito e le ambite “Due torte”. Un punteggio che attesta, ancora e per il secondo anno consecutivo, Antonio Campeggio e la sua “Arte Bianca” quale migliore realtà in Puglia. “L’aver conseguito un punto in più rispetto agli 86 dell’anno scorso è un importantissimo valore – ha commentato Campeggio -. Un risultato che sta a significare che, nel corso di questo intero anno abbiamo continuato a lavorare bene e siamo riusciti a migliorarci, meritando un incremento del punteggio. Sono molto felice e molto fiero di questo riscontro, che dedico ai collaboratori del mio staff, preziosi compagni di viaggio”. Nata nel 1992 da un’idea di Antonio Campeggio, maestro pasticcere di rinomata fama, Arte Bianca è cresciuta nel tempo, perfezionandosi grazie allo studio e alla ricerca, il tutto frutto di grande sacrificio e forza d’animo. Il talento di Antonio Campeggio, unitamente ad un’instancabile volontà di migliorarsi e mettersi in gioco e alla preziosa collaborazione di un team motivato ed altamente qualificato, rappresentano gli ingredienti primari di una storia di successo, che continua a raccontarsi, nel tempo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment