Lavoro? Cercalo in Fabbrica

Lecce. Nuovi corsi di formazione per lavorare nelle agenzie di viaggio e sfruttare le potenzialità del web per la propria impresa

LECCE – Inserirsi nel mondo del lavoro con professionalità e competenze pratiche. Sono questi gli obiettivi de La Fabbrica del Lavoro attraverso l’organizzazione dei corsi di formazione dedicati a giovani disoccupati, inoccupati e studenti. L’attenzione è rivolta a quei settori dell’economia che risultano essere particolarmente attivi sul territorio, offrendo ottime possibilità di crescita e di inserimento lavorativo. Operatore di agenzia viaggi e costruzione di pacchetti viaggio. Il corso inizierà il 19 novembre prossimo e si articolerà in quattro incontri di quattro ore ciascuno. Durante le lezioni verranno fornite le nozioni tecniche per lavorare in un’agenzia di viaggi: dalle discipline legislative che regolamentano la gestione di un’agenzia e della vendita di pacchetti turistici, all’organizzazione di viaggi singoli e di gruppo. Al termine del corso verrà data la possibilità di fare uno stage formativo in un’agenzia con lo scopo di mettere in pratica quanto appreso durante gli incontri. Il costo è di 140,00 euro. Web 2.0 – Il social media marketing – livello avanzato. L’inizio del corso è previsto per il 20 novembre, per una durata di otto incontri di quattro ore ciascuno. Gli argomenti che verranno trattati, dalle tecniche di progettazione dei siti web, all’editoria on-line, alla gestione dei social network, permettono di acquisire le conoscenze necessarie per gestire la comunicazione aziendale su tutte le piattaforme interattive del Web 2.0. Il costo è di 180,00 euro. I corsi si terranno presso la Mediateca Polifunzionale delle Officine Cantelmo – Corte dei Mesagnesi (Lecce) Per maggiori informazioni e iscrizioni si potrà contattare la segreteria organizzativa al numero di tel. 0832.240169; cell. 320.0887818 o scrivendo una e-mail agli indirizzi [email protected] o [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment