Sventato furto al ristorante. Il ladro ai domiciliari

Taviano. Piero Polati è stato sorpreso mentre tentava di scassinare la porta del deposito per rubare generi alimentari

TAVIANO – Insospettiti da rumori metallici in piena notte, hanno deciso di vederci chiaro. E così i carabinieri d del Nucleo radiomobile della Compagnia di Casarano, in servizio di controllo a Taviano, hanno cercato di individuare la provenienza di quel rumore. In tal modo, perlustrando la zona, hanno sospeso un uomo, Piero Polati, 52enne di Taviano, mentre tentava di scassinare la porta di ingresso di un ristorante del luogo. Nello specifico si trattava della porta del locale adibito a deposito alimentare. Avvisata di quanto accaduto, la pm di turno presso la Procura di Lecce, Carmen Ruggero, ha disposto l’arresto del 52enne in regime di domiciliari presso la propria abitazione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment