Estorsione all’anziana madre. In arresto

Gallipoli. Giuseppe Piccinno era uscito dal carcere da appena quattro giorni. Era stato arrestato per fatti analoghi

GALLIPOLI – Minacce ripetute ed anche episodi di violenza nei confronti della madre. Per questo ieri pomeriggio è finito in manette Giuseppe Piccinno, 36 anni, di Gallipoli, già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri del posto sono intervenuti per sedare l’ennesime estorsione ai danni della 77enne, pensionata, a cui il giovane aveva nuovamente chiesto denaro per procurarsi alcol e droga, anche sotto la minaccia di un coltello. Piccinno era uscito dal carcere di Lecce, dove si trovava per fatti analoghi, da appena quattro giorni. E da quattro giorni era ritornato a vivere con i genitori, ai quale aveva iniziato ad estorcere denaro in maniera assillante. Ieri pomeriggio il culmine della violenza da parte del giovane che solo grazie al rapido intervento dei carabinieri, non ha avuto un epilogo tragico. Piccinno è stato dunque ricondotto presso il carcere di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment