Storie di donne e di sport nel libro di Malagò

Lecce. Domani la presentazione del volume nella chiesa di San Francesco della Scarpa

LECCE – Federica Pellegrini, Valentina Vezzali, Flavia Pennetta, Tania Cagnotto, Carolina Kostner, Deborah Compagnoni. Sono solo alcune delle donne che hanno portato l’Italia sul tetto del mondo,la cui storia è raccontata in “Storie di donne, storie di sport”, il libro di Gianni Malagò che sarà presentato domani alle 17.30 nella Chiesa San Francesco della Scarpa. All’iniziativa, che rientra nel progetto Art-Lab, saranno presenti, oltre all’autore, il sindaco Paolo Perrone, la vicepresidente della Provincia di Lecce, Simona Manca, l’avvocato Gianluigi Pellegrino, lo showman Gianni Ippoliti e la giornalista Ilaria D’Amico che presenterà il libro. Nel libro sono descritti diciassette ritratti per scoprire atlete molto diverse tra loro ma, come scrive lo stesso Malagò nella sua introduzione “incredibilmente vicine nella grandiosità del saper vivere e affrontare lo specifico della disciplina scelta. Con un solo elemento in comune: l’essere italiane”. Giovanni Malagò è un imprenditore. Nel campo sportivo è presidente dal 1997 del Circolo Canottieri Aniene, componente della giunta del Coni e consigliere di Roma 2020. E’ stato presidente dei Mondiali di Nuoto Roma 2009, degli Internazionali d’Italia di Tennis 1998 e 1999, dei Campionati Europei di Pallavolo maschile 2005 e della Virtus Pallacanestro Roma.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment