'Corrituglie'. Il primo è Lorenzo Villa

Tuglie. 10 km ed un percorso inedito per la nona edizione della manifestazione sportiva

TUGLIE – Dieci chilometri a piedi. Si è rinnovato ieri l’appuntamento con la corsa “Corrituglie”, edizione numero 9, targato ‘A.S.D. Podistica Tuglie’ col patrocinio del Comune di Tuglie, Provincia di Lecce, Coni e federazione Italiana di Atletica leggera. 516 i maratoneti partecipanti iscritti alla gara, 466 quelli arrivati al traguardo, 47 le associazioni sportive presenti per i circa 10 km intra ed extraurbani tra centro storico con due passaggi in piazza Garibaldi e salita sul Montegrappa. Un percorso nuovo per i dieci anni di vita dell’associazione (nata nel gennaio del 2002, dalla passione per la corsa di un gruppo di amici). Il presidente di A.S.D. Podistica Tuglie Claudio Calò ha dichiarato: “Questa Corrituglie rappresenta un momento di massima aggregazione sociale e festa sportiva in un periodo non facile” ed ha poi ricordato il successo riportato da Milena Santoro, atleta iscritta all’A.S.D. Tuglie che ha partecipato alla 100 km ‘Del Passatore’ con un risultato d’eccellenza in 12 h 31’ 50’’. “Grande soddisfazione, finish 100 km ‘Del Passatore’ in 12h 31' 50’’. Dedicato a tutta la squadra” ha scritto Milena in un messaggio fatto pervenire al presidente. “Grazie a Te Milena per aver portato i colori di A.S.D. Podistica Tuglie ad un traguardo di così alto prestigio. Unica, eccellente’!

Milena Santoro

Milena Santoro Per la gara podistica di 10 km a Tuglie di ieri, iniziata alle ore 18.00 invece, il primo arrivato è stato Lorenzo Villa. Ed all’arrivo frutta fresca e acqua per tutti.

Tuglie_frutta e acqua

Gazebo con acqua e frutta fresca

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment