Ugento ospita “La Notte dei Guerrieri”

Sarà Ugento e in particolare il PalaOzan “Tiziano Manni” la location che ospitarà “La Notte dei Guerrieri”. Sotto i riflettori i fighters del team leccese della Helios.

I Fighters del Team Helios di Lecce, diretti dai Maestri Alessandro Centonze eAndrea Presicce, saliranno sul ring di Ugento Domenica sera, allestito nel Palazzetto dello Sport “Tiziano Manni”, durante il Galà organizzato dal Maestro Mino Conte per il 3° Memorial dedicato a Salvatore Conte. Nel corso della serata i guerrieri salentini saranno opposti a giovani promesse del panorama nazioanle e a figthters di caratura internazionale. Il primo dei Leccesi ad incrociare i guantoni sarà Gualtiero Carata in un match dilettantistico regolamento k1 rules-65 kg. sulla distanza delle 2 riprese da 2 minuti. Seguirà in un confronto Semi-PRO Flavio Cassano nei -67 kg. regolamento Fight Code, incontro previsto sulla distanza delle 3 riprese da 2 minuti. Per la scuderia Leccese saranno 2 gli atleti impegnati nei matchs PRO, parliamo del 25enne Eros Rollo – che al peso di -67 kg. affronterà il talento di origine Rumene Silviu Podariu (team Kepos Messina) in un match sulla distanza delle 3 riprese da 3 minuti nel regolamento Fight Code – e del Campione nostrano Guglielmo “Golden Boy” Carata – opposto al forte Leandro Scarpulla (team Abate Caltanisetta) al peso di -70 kg. sempre per le fight code rules in 3 riprese da 3 minuti. Per il Golden Boy leccese questo sarà un match di preparazione in vista dell'impegno del 30 Giugno p.v. in Toscana dove anche quest'anno prenderà parte alle prestigiose Selezioni di Oktagon 2013. Per ricevere ulteriori informazioni, assistere alle sedute di allenamento o per acquistare i biglietti del Galà “La Notte dei Guerrieri” di Domenica 20 Maggio a soli € 5,00 rivolgersi presso la segreteria della Palestra Helios a Lecce

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!