Da Quarta, una lampada in dono per i neonati del ‘Fazzi’

Lecce. La vedova del compianto fondatore della Quarta Caffè donerà oggi lo strumento al reparto di Neonatologia

LECCE – Stamattina alle 11 presso il Reparto di Neonatologia Utin del presidio ospedaliero Vito Fazzi di Lecce la signora Elsa Quarta, vedova del compianto cav. Gaetano Quarta, consegnerà a nome della famiglia e dell’azienda Quarta Caffè, una lampada a led di nuova generazione a onde radianti per il trattamento di fototerapia intensiva per la riduzione ittero nei neonati. Interverranno Ottavio Narracci, direttore sanitario Asl Lecce, Giampiero Frassanito, direttore del presidio ospedaliero Vito Fazzi e Maria Antonietta Pulito, direttore responsabile del Reparto Neonatologia UTIN. “Questa nuova iniziativa – dichiara la signora Quarta – risalta quel ruolo che Gaetano Quarta dedicava al territorio, professando costantemente l’etica di impresa. La donazione della lampada per fototerapia al reparto Neonatale UTIN di Lecce la vorremmo dedicare al nostro Salento, in un momento particolare della sanità in tempo di crisi”. Nella stessa giornata il Lions Club Lecce donerà allo stesso reparto un bilirubinometro, per fornire una precisa misura del livello di bilirubina sierica nei neonati.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment