Sconfitta Pd. Taurino: ‘Non è colpa solo di Marra’

Lecce. Il deputato del Partito democratico manifesta solidarietà al segretario cittadino dimissionario e chiede al partito di concentrarsi sui ballottaggi

LECCE – Che il Pd debba fermarsi a riflettere sui sbagli è chiaro. Lo dicono e lo ripetono tutti gli esponenti del partito, dai vertici alla base. Ed è ciò che sostiene anche Giuseppe Taurino, deputato del Pd, che si dice solidale con Fabrizio Marra, apprezzando il suo gesto di dimettersi e complimentandosi con lui per l’operato svolte da segretario cittadino di un patito “ammalato”. Ma Taurino apre alla speranza e al “non tutto è perduto”, proponendo di concentrare le forze del gruppo, oggi, sui ballottaggi che si disputeranno in cinque Comuni; domani, poi, si passerà all’analisi di resposanbili e possibili rimedi. Ecco l’intervento di Taurino. “Sento di dover esprimere la mia totale solidarietà a Fabrizio Marra perché il suo è un gesto di forte richiamo non solo al partito leccese ma anche e soprattutto ai livelli più alti di responsabilità. Penso che la sconfitta di Loredana Capone e del centrosinistra non possa essere circoscritta solo ed esclusivamente alle scelte del segretario del Pd cittadino. Sarebbe molto semplice, e con le dimissioni di Marra avremmo già risolto il problema. Si abbia il coraggio di una seria riflessione sul rapporto che l’intero centrosinistra ha con la città di Lecce, perché sperare di risolvere situazioni locali con logiche e regie di altro livello non ci aiuta al fine di una responsabilizzazione di un gruppo dirigente locale e a mettere in discussione il rapporto che questo gruppo dirigente locale ha con la città. Non è tempo di polemiche perché occorrerà affrontare i ballottaggi nelle città più importanti del Salento dopo la città capoluogo, e che almeno questo sia oggi all’attenzione del gruppo dirigente provinciale e regionale perché penso che in quei Comuni ci sia la possibilità concreta di riportare il centrosinistra al governo. Ma subito dopo i ballottaggi occorrerà avviare una seria riflessione all’interno del gruppo dirigente provinciale per una puntuale analisi del voto amministrativo e per indicare strategie e azione politica in grado di riportare il Pd ad essere un interlocutore credibile ed affidabile della società salentina. A Fabrizio esprimo tutta la mia solidarietà perché ritengo che abbia svolto sino in fondo il suo dovere. Il risultato raggiunto dal Pd di Lecce può essere deludente ma mi pare sia superiore a quello raggiunto in altri Comuni laddove sarà necessario fare una valutazione subito dopo i ballottaggi. Adesso lavoriamo per vincere a Galatina, a Galatone, a Tricase, a Casarano e a Gallipoli, perché ritengo che per noi questo sia oggi il vero banco di prova.”

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!