Cinque Comuni al ballottaggio. Ecco i voti, lista per lista

Tutti i Comuni con più di 15mila abitanti chiamati al voto, finiscono al ballottaggio. Ma a Casarano, Stefano ha sfiorato la vittoria al primo turno

Al ballottaggio vanno tutti e cinque i Comuni al voto con più di 15mila abitanti. Anche Casarano. Nonostante l’importante divario tra i due candidati chiamati a scontrarsi tra due settimane. Il candidato del Pdl Gianni Stefano ha infatti raggiunto l’onorevole quota di 5.928 voti, ovvero il 46,65% delle preferenze; troppo poco, tuttavia, per vincere al primo turno. Eppure il suo avversario, Attilio De Marco, candidato del centrosinistra, non ha superato quota 2.406 voti (il 18,93%). Se la vedranno nella sfida a due dell’aut-aut. O l’uno o l’altro. E non è detto che i risultati non possano capovolgersi. Qui tutti i voti, lista per lista. Al ballottaggio anche Galatina. Qui se la giocano Cosimo Montagna, che ha raccolto 4.888 voti (il 30,25%) e Carmine Gervasi, che ha avuto 4.259 voti (26,36%). Ecco il dettaglio dei voti ad ogni lista. La sfida che si proporrà ai cittadini di Galatone è tra Cosimo Casilli che ha totalizzato 2.849 voti (il 26,96%) e Livio Nisi che è stato il preferito di 2.536 elettori (24%). Ecco come hanno votato i galatonesi. A Gallipoli, il ballottaggio vedrà scontrarsi Francesco Errico (4.922 voti, il 38,43%) e Salvatore Di Mattina (2.205 voti, il 23,73%). Qui i voti di ogni lista. Antonio Coppola-Nunzio Dell’Abate è la sfida a Tricase. Il primo ha avuto 3.968 voti (il 35,72%), il secondo 3.716 (33,45%). Ecco il dettaglio del voto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment