Beachvolley: i gemelli Ingrosso sono pronti per il Mondiale

I due fuoriclasse del Beachvolley si apprestano a disputare l campionato mondiale che si svolgerà on Cina. La manifestazione avrà inizio giorno 2 maggio a Shangai.

LEVERANO (Lecce) – Dopo il primo torneo stagionale, disputato in Brasile, ritornano in campo nella massima competizione mondiale Paolo e Matteo Ingrosso, che vedrà i due giovani atleti impegnanti in due Grand Slam del campionato mondiale, entrambi in Cina: prima a Shangai, con i gemelli salentini impegnati nelle qualifiche da mercoledì 2 maggio, e poi a Pechino nella settimana successiva. La stagione 2012 di Paolo e Matteo si caratterizza per un calendario estremamente serrato e compresso, che impone agli atleti un vero e proprio tour de force: un torneo a settimana, tra competizioni Cev e Fivb, senza sosta tra una competizione e l’altra, con diverse occasioni utili per provare a qualificarsi alle Olimpiadi di Londra 2012. Due gli appuntamenti in Italia: il Grand Slam di Roma, in programma dal 12 al 17 giugno prossimo, e la World Cup di Tortolì dal 27 giugno all’ 1 luglio, ultimo torneo utile in vista di Londra. Per seguire Paolo e Matteo nelle manifestazioni in cui sono impegnati, è possibile consultare il sito www.ingrossotwins.tv con risultati, foto e tanto altro, oppure collegarsi al sito www.fivb.org (sito ufficiale della Federazione internazionale), dove è possibile avere i risultati in tempo reale. Nel frattempo, l’Asd Beach Talents ha aperto le iscrizioni ai propri corsi di beachvolley giovanile: due allenamenti a settimana, in un campo a scelta tra i sei a disposizione dell'associazione nel Salento, per atleti ed atlete di varie categorie (under 18, under 20, promo, over). Oltre agli allenamenti, tanti tornei e divertimento assicurato. Info, modalità e quote di iscrizione disponibili sul sito www.beachtalents.it .

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!