‘Salento artigiano’ compie 25 anni

Lecce. Importante traguardo per la rivista Confartigianato Imprese Lecce. Oggi è stampata in 4mila copie e può essere ritirata gratuitamente in sede

LECCE – “Salento Artigiano” compie 25 anni. Il periodico di informazione di Confartigianato Imprese Lecce raggiunge, così, uno storico traguardo. Fondato nel 1987, rappresenta, ancora oggi, una preziosa bussola per orientarsi nel mondo economico ed, in particolare, in quello artigianale. La rivista a colori è diventata un utile strumento per conoscere, in maniera più approfondita, le principali iniziative promosse da Confartigianato: eventi culturali, convegni, mostre a tema, analisi statistiche sull’andamento dell’economia salentina. Non mancano, poi, le “battaglie” per tutelare i diritti delle imprese associate e i resoconti sulle manifestazioni gastronomiche di piazza. Il periodico è diretto da Davide Stasi. All’interno sono pubblicati gli editoriali di Giacinto Urso, presidente onorario di Confartigianato, del presidente Corrado Brigante, dei vicepresidenti Carlo Bentivenga e Maurizio Botrugno, del segretario Mario Vadrucci e del direttore Amedeo Giuri. L’obiettivo è quello di informare tutti gli associati e, al contempo, valorizzare il patrimonio artigianale salentino, dando una crescente visibilità alle micro e piccole imprese ed alle loro produzioni di eccellenza. L’artigianato rappresenta, sempre più, uno dei maggiori attrattori turistici del territorio e fa da traino all’intera economia. La rivista – preceduta nel tempo da “ArtigianArte”, edita dal Consorzio artigiani della provincia di Lecce – è stampata oggi in 4mila copie e può essere ritirata, gratuitamente, nella sede provinciale dell’associazione degli artigiani, in piazzetta Montale a Lecce, e nelle oltre 20 sedi zonali e comunali, dislocate in tutto il Salento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!