Istruzione agraria. ‘Molti tabù da sfatare’

Lecce. Al tavolo di lavoro sul tema, tutti d’accordo sulla necessità di rilanciare le scuole agrarie, tecniche e professionali, considerate di serie B

LECCE – Un Tavolo di lavoro sul tema “Situazione dell’istruzione agraria nella provincia di Lecce”: è quello che si è svolto presso l’assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Educative, su iniziativa di Antonio Del Vino, consigliere provinciale con delega alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Educative. Erano presenti i dirigenti solastici dell’Istituto Tecnico Agrario “Presta” di Lecce Walter Livraghi e dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura “Lanoce” di Maglie Albarosa Macrì, insieme ai presidenti degli Ordini professionali e ai rappresentanti delle associazioni di categoria del settore agrario. Nel corso dell’incontro è emersa, da parte del consigliere Del Vino, “la volontà della Provincia di dare un contributo alla rivalutazione dell’istruzione agraria, attraverso la creazione di un raccordo con il territorio e gli addetti del settore”. Inoltre, è stata esplicitata la necessità di una maggiore sensibilizzazione dell’opinione pubblica e dei dirigenti degli Istituti comprensivi. Gli interventi dei partecipanti e la successiva discussione hanno consentito di fissare i punti salienti della questione: la crisi del settore agrario e la presenza di pregiudizio nei confronti dell’istruzione agraria. Perciò si agirà proseguendo i lavori in successivi incontri e seguendo, in particolare, due direttive: la prima, che miri a sfatare, attraverso la divulgazione delle attività svolte, l’immaginario collettivo che vede le scuole agrarie, tecniche e professionali come istituti di serie B; la seconda, che curi i curricula in modo specifico per creare figure professionali con competenze tecniche spendibili sul territorio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!