Imprenditoria in lutto: è scomparso Michele Morelli

Lecce. Il ritratto che ne traccia Piernicola Leone De Castris, presidente degli industriali salentini

LECCE – Era un imprenditore dal piglio deciso e sempre combattivo. Così Piernicola Leone De Castris, presidente di Confindustria Lecce, ha definito Michele Morelli, amministratore di Armafer Srl, imprenditore da tre generazioni nel settore degli armamenti ferroviari, con interessi anche in ambito agroalimentare, turistico e bancario, non solo nel Salento, scomparso nelle scorse ore all’età di 75 anni. Michele Morelli è stato più volte componente del Consiglio direttivo di Confindustria Lecce, ricoprendo numerosi incarichi a livello locale e nazionale, primo presidente della Scuola Edile di Lecce. E' stato insignito di importanti onorificenze alla carriera. “Tutti noi colleghi – ha affermato Leone de Castris – ricorderemo Michele Morelli sia come uomo dall'indiscutibile rigore morale, sia come imprenditore impegnato e lungimirante. Dal piglio combattivo, in ogni incontro ed in ogni riunione, non mancava di far presenti le sue molteplici proposte. E’ sempre stato pronto ad offrire il suo contributo e la sua grande disponibilità per far crescere l'associazione ed il sistema economico meridionale. Amava la sua azienda come la sua famiglia, come i suoi gioielli, i figli Vittorio e Lella e l'amatissima moglie Maria Gabriella, ai quali dedicava tutta la sua attenzione ed i suoi insegnamenti”. “Cercheremo – conclude Leone de Castris – di onorare la sua memoria, collaborando insieme per costruire quel Salento prospero, rigoglioso e leader dell'economia meridionale, al quale egli stesso aspirava e per il quale ha sempre operato”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!