Fotovoltaico sulle scuole. De Matteis sollecita Comune e Provincia

Casarano. Il bando ministeriale “Il Sole a scuola” ha una dotazione di 3 milioni di euro; Casarano può chiedere interventi per cinque edifici

CASARANO – Valutare la possibilità di partecipare al bando ministeriale “Il sole a scuola”. E’ la richiesta avanzata dal candidato sindaco di Sel Franco De Matteis al Comune ed alla Provincia di Lecce. Il bando prevede una dotazione di 3 milioni di euro per finanziare la realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici provinciali e comunali. “Il Ministero per l’Ambiente – si legge nella richiesta protocollata ieri mattina da De Matteis – ha emesso il bando Il Sole a Scuola, impegnando 3 milioni di euro per la realizzazione d’impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici comunali e provinciali e permettendo il finanziamento di ogni singolo progetto sino ad un massimo di 40mila euro. La città di Casarano può richiedere il finanziamento di cinque progetti di conversione al fotovoltaico, progetti che prevedono anche l’avvio d’una attività didattica volta alla realizzazione d’interventi di risparmio energetico tramite il coinvolgimento degli studenti. A tale scopo, chiediamo che i rispettivi rappresentati istituzionali si attivino per verificare quali tra le scuole di proprietà comunale e provinciale siano quelle che meglio rispondono ai requisiti richiesti nel bando e, a seguire, per incaricare i progettisti per la preparazione dei progetti, tenendo presente che il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 marzo 2012, richiede la loro presentazione nella finestra temporale compresa tra il 5 ed il 30 aprile 2012. Pensiamo possa essere un’occasione da cogliere non solo per dare uno sbocco alla ormai diffusa cultura del risparmio energetico e delle energie rinnovabili presente nella popolazione di Casarano, ma anche per ridurre i futuri costi energetici che graveranno sulle finanze del Comune e della Provincia”. L’iniziativa di De Matteis si colloca all’interno delle linee guida delineate dal candidato quale suo programma politico e presentate la scorsa domenica nel corso dell’inaugurazione del comitato elettorale di piazza San Giovanni. Oltre all’utilizzo del fotovoltaico e delle energie alternative, il programma prevede il recupero degli spazi e delle reti sociali per generare sviluppo e lavoro, una decisa politica di accertamento e recupero dei tributi comunali, una partecipazione del Comune all’attività di accertamento fiscale, l’intenzione di intercettare finanziamenti.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!