Memmi si aggrava. La città si stringe attorno a lui

Casarano. Ieri l’infermiere è stato sottoposto ad un delicato intervento al polmone. In serata, la veglia di preghiera in suo onore

(foto da tuttocasarano.it) CASARANO – “Eugenio, tutta Casarano ti aspetta e prega per te”. E’ il messaggio che ieri ha fatto il giro del web e dei telefoni cellulari della città per chiamare tutti a raccolta alla veglia di preghiera organizzata per sostenere, anche se a distanza, Eugenio Memmi, infermiere ed editore del sito internet tuttocasarano.it. Memmi è rimasto coinvolto nello scontro frontale sulla Casarano-Ugento dello scorso lunedì nel quale ha perso la vita una donna di Ugento. Le sue condizioni sono parse subito gravi ma ieri è stato registrato un ulteriore peggioramento. La “sua” Casarano ha dunque voluto stringersi in maniera ancora più forte attorno a lui, sperando che anche questa volta, come nel 2001 quando riportò la frattura di entrambe le gambe, possa riprendersi dal grave incidente. L’infermiere si trova ricoverato presso il reparto di Rianimazione del “Fazzi” di Lecce; ieri è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento per cercare di arginare la sofferenza polmonare che lo tiene legato ad un respiratore automatico. Nell’incidente ha infatti subito, oltre a varie fratture, lo schiacciamento della cassa toracica con la perforazione di un polmone.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!