Autorità di bacino. Bilancio 2011: avanzo di 787mila euro

Bari. L’assessore Amati: “La gestione parsimoniosa consente un miglior svolgimento dell’attività”

BARI – L’Autorità di Bacino della Puglia ha chiuso il bilancio dell’anno 2011 con un avanzo economico e di amministrazione complessivo di 787mila euro. Lo ha comunicato l’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile, Fabiano Amati, che ha presieduto ieri mattina la riunione del Comitato Istituzionale dell’AdB Puglia, durante la quale è stato approvato il conto del bilancio relativo all’esercizio dell’anno 2011. In particolare, l’amministrazione delle attività ordinarie e degli svariati progetti affidati hanno determinato per l’anno 2011 un avanzo economico di 123mila euro e un avanzo di amministrazione di 664mila euro. Il totale della disponibilità di cassa era di circa 4 milioni di euro per le attività di ricerca e i progetti già assegnati. Approvato anche il primo assestamento del bilancio preventivo del 2012, che ammonta complessivamente a circa 16 milioni di euro tra attività ordinarie (3 milioni di euro) e quelle connesse a progetti (circa 13 milioni di euro). “Anche la corretta e parsimoniosa gestione – ha commentato Fabiano Amati – consente il migliore svolgimento dell'attività istituzionale, perché riporta negli esercizi successivi la possibilità di incrementare l'attività di pianificazione, di controllo e di autorizzazione, che nella speciale competenza dell'Autorità di Bacino attiene alla custodia della terra ed alla tutela della vita umana”.

Leave a Comment