Niente Tarsu per la chiesa ‘nullatenente’. Perrone sbaglia i conti

Lecce. La delibera del sindaco di Lecce non ha fondamento e si ispira ad uno scambio di ruoli non consentito dalla legge

Di Giacomo Grippa LECCE – Il sindaco del Comune di Lecce, Paolo Perrone, a reti locali unificate, ha informato della deliberata esenzione dalla Tarsu, la tassa rifiuti, per immobili o locali utilizzati dalla chiesa per le catechesi. L'animus clericandi del sindaco ‘PaPerrone’ penso non abbai fatto bene i conti perché l'esenzione di favore, negata ad altre dirette agenzie formative, come le scuole, di proprietà di altri enti pubblici, non ha fondamento o titolo. Senza sottovalutare che il costo del servizio rimozione rifiuti graverebbe su tutti i cittadini, ritengo ineludibile l'accertamento dello stato di bisogno dei beneficiari. Agli aspiranti beneficiari infatti viene chiesto di documentare il proprio stato di necessità e di non possedere alcuna proprietà.- Non penso che le parrocchie della Chiesa cattolica, peraltro diramazione di un altro Stato, possano documentare la propria “atenenza”, quindi l’esenzione potrebbe passar per ispirata… al conseguimento non di un voto a perdere, ma ad uno scambio di ruoli non consentito dalla legge. La delibera ispirata sarà da impugnare in tutte le sedi competenti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!