‘Apro’. Ovvero: ritrovare lo slancio perso

Otranto. Il progetto di AlterHeads per coinvolgere le aziende del territorio nella rinascita della città

OTRANTO – Otranto ha enormi potenzialità ancora non sfruttate al massimo delle possibilità. E sfruttarle per incrementare i flussi turistici e le attività produttive, favorendo un ritorno per l’intera comunità, è l’intenzione dell’azienda AlterHeads, con sede in città, specializzata nella comunicazione social-mediale, digital marketing, produzioni multimediali ed organizzazione eventi, che ha deciso di istituire e proporre a tutte le attività produttive otrantine il progetto “Apro”. Obiettivo? Ambizioso: avviare una nuova fase di controtendenza nella comunità. Gli scopi del progetto sono molteplici, dalla valorizzazione e promozione del territorio dal punto di vista turistico-ambientale, della storia, della cultura, delle particolarità gastronomiche, alla prevenzione del disagio giovanile attraverso il coinvolgimento attivo nelle attività favorendo l'inserimento nel mondo del lavoro, mediante corsi di formazione, laboratori, workshop dedicati all'apprendimento dei nuovi strumenti di comunicazione multimediale; dalla realizzazione di attività rivolte al sostegno dei diversamente abili all’organizzazione di eventi e manifestazioni in spazi pubblici a molto altro ancora. Il punto di arrivo delle attività proposte di volta in volta è l’offerta di servizi più efficienti alla comunità, il coinvolgimento dei cittadini, l’aggregazione locale. “Apro” si propone di risvegliare quello “spirito dinamico e frizzante che ha caratterizzato Otranto e la sua storia; cittadina che risplendeva grazie alle attività mercantili e artigianali ma che, per la stasi indotta da gap socio-economici, oggi risulta aver perso gran parte di quello storico fascino”. Per raggiungere questo scopo, AlterHeads, ha realizzato il portale di informazione turistica OtrantoInOnda (www.otranto.inonda.le.it) e la web tv InOndaWebTv (www.inonda.le.it), che daranno piena voce ai progetti messi in campo. Basta solo rimboccarsi le maniche, ricercare dentro di sé quello smalto forse solo sopito e ripartire con nuovo entusiasmo, che è poi la riscoperta dello spirito di sempre. Il dinamismo, l’attività e, appunto, l’entusiasmo possono essere davvero le chiavi per uscire dalla crisi e proporsi agli altri come attori protagonisti di un nuovo capitolo di storia. In tutti gli incontri, moderati da AlterHeads, si potranno proporre idee progettuali che verranno analizzate e valutate insieme a tecnici. L'intenzione è di dare uno slancio positivo e sinergico per incrementare la partecipazione attiva di tutte le attività produttive presenti nel territorio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati