Spara contro la cagnetta in piazza

Specchia. La bestiola avrebbe ucciso alcune sue galline. Lui l’ha punita a colpi di fucile. Denunciato dai carabinieri

SPECCHIA – In pieno giorno (erano le 10), ed in piena piazza Aldo Moro, ha imbracciato un fucile ed ha sparato contro Nella, una cagnetta di cinque mesi. Responsabile, a suo dire, di aver ucciso alcune galline. E’ accaduto ieri a Specchia. Non si è fatto scrupoli Piero Scupola, 45enne del posto, ad utilizzare l’arma, peraltro detenuta illegalmente, nei confronti della povera bestiola. Gli spari sono stati avvertiti da alcuni funzionari del Comune che hanno allertato i carabinieri della stazione locale; i veterinari della Asl tardavano ad arrivare perché impegnati in altre sedi. Così è stata chiamata una guardia eco-zoofila che ha trasportato la cagnetta presso lo studio privato di un veterinario del posto. I carabinieri della stazione di Specchia, coordinati dal maresciallo Erriquez, hanno denunciato il 45enne per possesso di armi e maltrattamento di animali. Nell’attesa che la giustizia faccia il suo corso, l’augurio è che Nella possa salvarsi. Non dovrebbe rischiare la vita, ma potrebbe perdere l’occhio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati