Spara contro la cagnetta in piazza

Specchia. La bestiola avrebbe ucciso alcune sue galline. Lui l’ha punita a colpi di fucile. Denunciato dai carabinieri

SPECCHIA – In pieno giorno (erano le 10), ed in piena piazza Aldo Moro, ha imbracciato un fucile ed ha sparato contro Nella, una cagnetta di cinque mesi. Responsabile, a suo dire, di aver ucciso alcune galline. E’ accaduto ieri a Specchia. Non si è fatto scrupoli Piero Scupola, 45enne del posto, ad utilizzare l’arma, peraltro detenuta illegalmente, nei confronti della povera bestiola. Gli spari sono stati avvertiti da alcuni funzionari del Comune che hanno allertato i carabinieri della stazione locale; i veterinari della Asl tardavano ad arrivare perché impegnati in altre sedi. Così è stata chiamata una guardia eco-zoofila che ha trasportato la cagnetta presso lo studio privato di un veterinario del posto. I carabinieri della stazione di Specchia, coordinati dal maresciallo Erriquez, hanno denunciato il 45enne per possesso di armi e maltrattamento di animali. Nell’attesa che la giustizia faccia il suo corso, l’augurio è che Nella possa salvarsi. Non dovrebbe rischiare la vita, ma potrebbe perdere l’occhio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!