La Muay Thai e la Kickboxing irrompono a Maglie

Domenica 29 gennaio sarà di scena a Maglie il 1° Trofeo Booster Italia Match di Kickboxing e Muay Thai per dilettanti e il Gala Professionistico KBCC FIGHT NIGHT2.

Il Salento è pronto a indossare i guantoni in occasione del 1° Trofeo Booster Italia Match di Kickboxing e Muay Thai per Dilettanti. L’evento sportivo, presentato dall’A.S.D. Kickboxing Center, riunirà nella mattinata di domenica prossima,in quel di Maglie, atleti provenienti dai principali club della regione Puglia che si daranno battaglia nell’Auditorium Cezzi in una competizione spalmata in venti combattimenti. La giornata proseguirà fino a sera con il Gala Professionistico KBCC FIGHT NIGHT2 che ospiterà una leggenda della Kickboxing come Franz Haller, grande faither degli anni ’70 ed attuale preparatore tecnico della Pro Fighting Bolzano. Tra le personalità più altisonanti non mancherà Mario Zanotti della Pro Fithing Bologna, campione europeo di muay thai WKA e oggi membro della commissione nazionale WAKO PRO. I due “giganti” delle due discipline marziali porteranno con sé atleti del calibro di Jacopo Bianconcini nel k1 (pupillo di Haller), Aldino Solferini nella muay thai e Hicham El Horari nel k1 (combattenti rappresentati da Zanotti). A questi nomi si aggiungono quelli di Giuseppe D’Amuri campione wako pro muay thai , Lelio Ramunni campione wako pro low kick e Florenzo Pesare campione wako pro muay thai. Una scorpacciata di super atleti che impreziosirà la giornata del Cezzi di Maglie e che darà lustro a due attività sportive sempre più in voga nel nostro territorio. Inoltre la capillare organizzazione dell’evento,reso possibile dagli sforzi dello Sponsor tecnico Adriano Longo,leader BOOSTER ITALIA Fight Gear, permetterà alla manifestazione di presentarsi come un modello da imitare, non solo per la Puglia, ma per tutto il panorama nazionale.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!