Geotec, piovono ‘punizioni’ agli operai

Casarano. Tutti i lavoratori che hanno scioperato il 18 gennaio hanno ricevuto ‘contestazioni scritte’. Due i sospesi

CASARANO – Pioggia di contestazioni disciplinari sugli operai della Geotec che il 18 gennaio scorso hanno scioperato a causa dei reiterati ritardi nei pagamenti della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti solidi urbani a Casarano e paesi limitrofi. Tutti gli operai hanno ricevuto nei giorni scorsi delle 'contestazioni' scritte, relative proprio alla giornata di protesta, mentre due sono stati formalmente sospesi dal servizio con un telegramma. Dopo l'Idv e Sel, il Pdci di Casarano esprime solidarietà ai lavoratori della Geotec e ne chiede l’immediato reintegro, scrivendo in una nota: “L’articolo 40 della costituzione sancisce il diritto di sciopero del lavoratore. In Italia sempre più frequentemente questo diritto sta diventando una concessione dell’azienda o del padrone. A seguito di una sacrosanta protesta, due operai della Geotec sono stati sospesi dal servizio lavorativo, e agli altri è stata fatta recapitare una contestazione disciplinare che a nostro avviso assume le forme di una rappresaglia. Non possiamo che esprimere il nostro disgusto e il nostro dissenso nei confronti delle politiche aziendali che non rispettano i diritti fondamentali dei lavoratori. Chiediamo l’immediato reintegro dei lavoratori sospesi, il ritiro di qualsiasi contestazione disciplinare agli altri dipendenti e qualora questo non dovesse avvenire la revoca immediata della gestione del servizio di raccolta dei rifiuti a Geotec. Rivolgiamo tutta la nostra solidarietà ai dipendenti che giustamente hanno cercato di far valere i propri diritti, perché portati molte volte in drammatiche situazioni di disagio economico a causa dei ritardi nei pagamenti. Crediamo che uno dei criteri fondamentali su cui si debbano basare i futuri bandi per l'assegnazione dell'appalto di raccolta dei rifiuti sia il rispetto dei diritti dei lavoratori, e ci batteremo con tutte le nostre forze affinché in futuro la gestione della raccolta possa avvenire attraverso una società in house sotto completo controllo pubblico, in modo tale da eliminare alla fonte certe storture e controllore direttamente la qualità del servizio”. Si aggiunge infine la solidarietà di Comunisti Sinistra Popolare di Casarano – Matino – Parabita, che chiede l'intervento della commissaria prefettizia Erminia Ocello, dichiarandosi disponibile a manifestare con i lavoratori: “L'azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel comune di Casarano non è nuova a questi atteggiamenti antidemocratici, dicono i Comunisti sinistra popolare – . La sospensione dei lavoratori solo per aver richiesto il pagamento delle proprie spettanze e delle tredicesime non può essere un motivo di rappresaglia nei loro confronti. Tutto questo inoltre genera un disservizio della ditta nei confronti della cittadinanza. Di primaria importanza e che dietro ad ogni lavoratore ci sono le famiglie con i loro problemi quotidiani, le tasse, le imposte, i tributi, i mutui e tutti gli impegni economici da rispettare, oltre ai bambini da accudire e le varie spese familiari. Chiediamo l'intervento dell'attuale prefetto del comune di Casarano dott.ssa Erminia Ocello affinche si prenda in seria considerazione la seguente problematica adoperandosi nel merito. Ci dichiariamo sin da ora disponibili a manifestare con i lavoratori ad oltranza e fino a che la ditta non fà marcia in dietro, integrando tutti i lavoratori”. Intanto il bando appena chiusosi è il più imponente bando emanato dal Comune, per l’affidamento all’esterno del servizio igiene urbana. Articoli correlati: Geotec sospende due operai. Sel: 'Servizio pubblico non trasparente' Geotec sospende due lavoratori che hanno scioperato

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!