Virtus Casarano: pari al fotofinish

Termina 1 a 1 la gara tra Turris e Casarano disputatasi in terra campana. I rosso blu di mister Caracciolo trovano il pareggio allo scadere grazie al solito Alberto Villa

Non c’è Alberto Villa senza Casarano e non c’è Casarano senza Alberto Villa. Alla luce dell’ennesimo risultato conseguito grazie alle prestazioni dell’attaccante, pare sia questo il perfetto slogan della Virtus. Il pari agguantato nel finale per 1-1 dagli uomini di Caracciolo contro un’ ottima Turris è stato frutto dell’acuto del centravanti rosso blu, capace di risollevare le sorti della squadra consentendo alle “Serpi” di guadagnare un punto prezioso in classifica. Con ancora fuori per infortunio capitan Calabro, tra gli undici iniziali spiccano i nomi degli esordienti Arcadio e Ganci, con il mediano ex Boca a giostrare davanti alla difesa. Il primo tempo è povero di emozioni, con la Turris a comandare il gioco senza però incidere sul risultato. Casarano sornione e abbottonato, ma pericoloso sul finale di frazione con De Giorgi, fermato al momento di calciare in rete da una sospetta posizione di fuori gioco. Nella seconda parte di gara i casaranesi si riversano in avanti e solo la traversa impedisce a Villa di portare in vantaggio i suoi. Come da copione, Nel momento migliore della squadra salentina, arriva il gol dei padroni di casa, che alla mezzora trovano la rete con Foderaro, autore di un gol da applausi. Gli ospiti accusano il colpo e la Turris controlla il gioco, ma proprio allo scadere un gran destro di Villa ristabilisce le distanze consentendo alla Virtus di muovere la classifica e di tenere alto il morale dei suoi per il prosieguo del campionato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!