Lecce-Juventus: l'episodio condanna i giallorossi

Il Lecce perde col risultato di 0-1 il match casalingo contro la Juventus di Antonio Conte e si conferma come fanalino di coda della classifica.Il match winner è Matri.

ph: Giovanni Evangelista Un Lecce generoso si inchina alla “vecchia signora” tra le mura, forse non tanto amiche del Via del Mare, complice il gol-vittoria di Alessandro Matri. Dinanzi ad uno stadio che ha visto una grande cornice di pubblico a tinte bianco nere, i giallorossi non demeritano a cospetto di un avversario nettamente superiore dal punto di vista tecnico. Lo 0 a 1 più scottante dopo quello maturato per mano del Catania (rete di Barrientos nel finale) si materializza a causa di una rimessa laterale errata che ha innescato l'azione della partita; l'ex di turno Vucinic si impossessa della sfera e libera il destro che impegna Benassi il quale non può a sul tapin vincente di Matri, da poco subentrato all'infortunato Quagliarella. La rete dell'attaccante ex Cagliari arriva al minuto 27 dopo un inizio scoppiettante dei padroni di casa, i quali hanno tenuto in scacco la prima della classe attraverso grande agonismo e sagacia tattica. Le occasioni per ristabilire gli equilibri non sono mancate alla squadra di Serse Cosmi che ha però dovuto fare i conti con una delle prestazioni più incolori dell'uomo più rappresentativo: quel David Di Michele sostituito nella seconda metà del secondo tempo per il giovane Pasquato, che pochi minuti dopo si è mangiata la più ghiotta delle occasioni a pochi passi da Buffon. La Juve dal canto suo ha avuto il demerito di non aver chiuso la gara nonostante i diversi contropiedi concessi. Per quanto visto in campo sarebbe forse stato più giusto un pareggio e l'impressione è che sia stato l'episodio a decidere la contesa. La sconfitta sancitasi dopo gli appena due minuti di recupero concessi dal signor Bergonzi, lascia in eredità al Lecce l'ennesima buona prestazione senza punti e l'amara conferma del ruolo si “squadra materasso”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!