Ottimo 5° posto di Memmi al Motor Show di Bologna

Tra i prestigiosi nomi dell'evento motoristico bolognese si è annoverato quello di Tommaso Memmi della Casarano Rasing. Il pilota salentino ha colto un ottimo 5° posto.

Tommaso Memmi, pilota 32enne della Casarano Racing, coglie un ottimo quinto posto di categoria al suo esordio assoluto nel Rally del Motor Show di Bologna. La singolare competizione rallystica, che prende il nome di “Memorial Bettega”, è un prestigioso ed esclusivo appuntamento per gli appassionati di rallysmo e delle quattro ruote, al quale si accede esclusivamente per invito. Non a caso la parentesi rallystica del Motor Show, alla quale partecipano i campionissimi del mondo dell’automobilismo e del motociclismo, giunge a conclusione dell’evento fieristico dedicato ai motori. Il risultato conseguito da Memmi risulta ancora più straordinario, se si pensa che il pilota ha avuto modo di testare l’auto direttamente in gara. Memmi, infatti, è salito a bordo della sua auto direttamente nel momento in cui ha avuto inizio il Memorial, apprendendo durante le sessioni libere quel tanto che ha potuto per difendersi più che egregiamente. In virtù di questo, la condotta di gara è stata egregia, girando con tempi superiori di pochi decimi rispetto a gente che conosceva benissimo la propria auto. «All’inizio della gara – commenta Tommaso Memmi – ero spaventato. Non avevo mai provato l’auto. Tra l’altro tutti mi dicevano che prendere dimestichezza con una Wrc non è facile. Nonostante ciò, mi son trovato subito bene, prendendo velocemente confidenza con l’auto». Memmi ha offerto sprazzi di puro spettacolo. Le fasi più spettacolari della sua prova sono state sottolineate dal calore del pubblico e dall’entusiasmo del cronista di gara. «A fine gara – aggiunge Memmi – sono stato contattato dalla Twister corse, i cui responsabili mi hanno chiesto se volevo fare un test con la Subaru Wrc, in vista del Rally Franciacorta. Si è trattato di una vetrina bella ed esaltante. È stata la gara più bella che abbia mai corso. Guidare una Wrc è l’esperienza più bella ed emozionante che un rallysta possa fare, credevo fosse più difficile, ma sbagliavo. Devi solo tenere sempre giù e farla scorrere di traverso. Ora, a febbraio andiamo a fare il Franciacorta, con la Subaru Wrc della Twister corse».

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!