Il mistero del Natale è giovane

Taurisano. Si rinnova, per il 5° anno, il “Presepe Vivente dei Giovani”. Teatro dell’iniziativa sarà l’antico centro storico

TAURISANO – Sono i ragazzi i protagonisti delle festività natalizie nel Comune di Taurisano. I giovani delle quattro comunità parrocchiali daranno vita al “Presepe Vivente dei Giovani”, giunto quest’anno alla quinta edizione. Si tratta di una delle rappresentazioni più suggestive del Sud Salento che coinvolge ragazzi e adolescenti del luogo nella vita religiosa e civile della città. Teatro dell’iniziativa sarà, infatti, l’antico centro cittadino, tornato a rivivere e a svelare la sua bellezza, dopo anni di degrado e abbandono. Tra le viuzze e le caratteristiche case a corte, i diversi figuranti in costume porteranno in scena il mistero della Natività e gli antichi mestieri tipici del Salento. Sarà, dunque, possibile contemplare e riflettere sul mistero del Natale e conoscere una parte della città ricca di fascino, dove fino a pochi decenni fa si svolgeva un’esistenza animata da personaggi e tradizioni che costituiscono un patrimonio di grande ricchezza. Grazie a quest’iniziativa, inoltre, la città di Taurisano è stata inserita nel progetto dell’associazione “Città dei Presepi” promossa dal Comune di Lecce.

Presepe Vivente dei Giovani 1
Presepe Vivente dei Giovani 2
Presepe Vivente dei Giovani 3

// Informazioni e orari Il presepe verrà allestito nel centro storico. Questo l’itinerario: ingresso da via Conte di Torino, corte Cesare Battisti, via Risorgimento, Piazza Castello, Palazzo Comunale, via Concordato, Via A. Bortone, via Francesco Crispi, via Venezia, per concludersi quest’anno presso la Villa Comunale dove è stata allestita la grotta della Natività, ampliata rispetto alle passate edizioni. // Apertura al pubblico 25 dicembre e 1 gennaio: dalle ore 17.30 alle 21 26 dicembre: dalle 18.30 alle 21 6 gennaio: dalle 15.30 alle 21 Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, in piazza Castello ci sarà la suggestiva rappresentazione dell’arrivo dei Magi che porteranno i doni a Gesù Bambino con l’animazione del Coro degli angioletti e, in conclusione, il tradizionale bacio del Bambinello. L’ingresso è gratuito e l’area parcheggio per i visitatori è in via Aldo Moro (presso l’area mercatale).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!