I fili sugli occhi dei leccesi

Lecce. Buonerba sarebbe il collettore di tangenti di grandi affari: via Brenta, 275, filobus

LECCE – Non solo il filobus, ma anche l'acquisto dei palazzi di via Brenta e l'ammodernamento della statale 275. Buonerba sarebbe stato il collettore di tangenti per conto di “nomi grossi” della apolitica leccese di An, incaricato di tenere lì al sicuro “i soldi che non sono neanche i suoi”. Due milioni e 800mila euro sequestrati sui “suoi” conti in Svizzera. Emerge dalle intercettazioni della Procura di Lecce e dagli interrogatori a faccendieri, consulenti, professionisti, imprenditori. Un popolo di affaristi che dal 2001 ad oggi è stato il protagonista silenzioso della altrettanto invisibile tangentopoli leccese. E poi c’è un librone micidiale dove veniva appuntato tutto, con dei nomi in codice fantasiosi, come “Gambadilegno”. Basterà questo per far aprire gli occhi ai leccesi alle prossime elezioni? O vogliono un certificato con tanto di timbro della Procura che provi la mala gestione della città da parte della destra leccese? La verità è che l’essere umano si abitua a tutto. I leccesi, le ragnatele nere e inquietanti del filobus forse non le vedono più. E si sono convinti, come ha scritto Gianni Ippoliti, che si possano riciclare a skilift.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!