Uisp, un'altra giornata di “Piu vela per tutti”

Si è svolta domenica scorsa la quarta giornata del campionato “Piu vela per tutti”. La regata disputatasi ad Otranto, ha visto trionfare la barca”Il Gabbiere”.

Per i regatanti di “Più vela per tutti” quella di domenica è stata una bella giornata di festeggiamenti, grazie anche al tempo mite e al vento di scirocco di poco più di 10 nodi. Si è svolta l’ultima regata del 2011 e già si può fare il bilancio di questa prima parte del campionato Invernale, poiché mancano alla conclusione ancora sei regate su dieci da svolgere fino ad aprile del 2012. Ecco la classifica di domenica 11 che con 17 barche in campo vede in testa la barca “Il Gabbiere” (j24) arrivata prima in tempo reale, prima assoluta nella classifica in compensato secondo il sistema del Rating Salentino e prima della categoria C. Seguita dall’agguerritissimo equipaggio di “Gege” (Schifa 7,38) e al terzo posto da “Tarumbò” (Sun Way21), entrambe della categoria C. Salta subito agl’occhi nel bilancio di fine anno il posto da vere primedonne di questo Campionato Uisp delle “piccole”. Le barche ai primi posti della classifica generale sono tutte di categoria C, ossia sotto i dieci metri. “Di certo il nuovo metodo di compensazione”, spiega Mario Marinazzo autore del Rating Salentino, “premia la bravura degl’equipaggi più che le prestazioni intrinseche delle barche che si cimentano nelle regate, tutte di diverse lunghezze e con caratteristiche più o meno prestanti”. Grande soddisfazione anche da parte della Uisp Lecce. “Premesso che facciamo il tifo per tutti”, dice Gianfranco Galluccio, presidente Uisp Lecce, “ma vedere premiata la sportività più che le possibilità economiche di chi può permettersi barche molto competitive corrisponde bene al nostro spirito associativo di coinvolgere nello sport il maggior numero di persone”. Per tutti i regatanti il prossimo appuntamento è a terra: venerdì 16 “Grande Festa della Vela Salentina”, organizzata dai circoli velici della provincia di Lecce (Otranto, Lecce, Gallipoli e Leuca) presso l’agriturismo “La Botte” di Giurdignano. Mentre per i regatanti di “Più vela per tutti” il prossimo appuntamento in mare è la tradizionale Regata di Capodanno che quest’anno rientra nel calendario degl’eventi dell’Alba dei Popoli di Otranto. Grazie alla passione del sindaco, Luciano Cariddi, e alla disponibilità della Capitaneria di Porto tutti coloro che sono ad Otranto per festeggiare il nuovo anno potranno assistere ai momenti più adrenalinici della regata affacciandosi dalle mura, poiché la partenza e l’arrivo si svolgeranno all’interno delle acque del porto. Altra novità della terza edizione di “Più vela per tutti”, ma per tutta la vela salentina, è la diretta su Mondo Radio al termine di ogni regata, fatto eccezionale per la vela che non ha mai avuto adeguato spazio mediatico riservato ad altri sport.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!