Il ministro al Costa: ‘Scuola d’eccellenza’

Lecce. Grande successo del progetto “Risparmiamola” con cui l’istituto salentino ha partecipato al concorso pan-europeo “U4Energy”

LECCE – E' da poco giunta al dirigente dell'Istituto Tecnico “Costa” di Lecce, Nicola Greco, una comunicazione datata 8 novembre 2011 a firma di Pasquale Capo, Capo della Segreteria del Ministro dell'Istruzione, in cui si legge: “Per incarico dell'On. Ministro esprimo un vivo apprezzamento nei confronti degli studenti dell'Istituto Tecnico “Costa” di Lecce, da Lei diretto, per l'ottimo risultato conseguito nel concorso europeo “U4Energy”. Il progetto “Risparmiamola”, realizzato dai suoi studenti, ha consentito di far conoscere in campo internazionale di quali importanti risorse la scuola italiana dispone. Nella certezza che anche per il futuro i suoi studenti sapranno lavorare con lo stesso impegno ed entusiasmo, giungano a Lei e all'intera comunità scolastica un grazie sentito per il riconoscimento ricevuto e l'augurio sincero di ulteriori successi” Il concorso a cui si riferisce il portavoce del Ministro, U4energy, è la prima competizione pan-europea sull’educazione energetica organizzata dalla Commissione Europea per promuovere l'educazione al risparmio energetico nelle scuole premiando i migliori percorsi di informazione e di sensibilizzazione contro gli sprechi. Il concorso era aperto alle scuole dei 27 Stati membri dell'Unione europea e a quelle di Norvegia, Croazia, Islanda e Liechtenstein. Le candidature sono state valutate, secondo criteri uniformi, in due tornate di giudizio da un'apposita giuria composta da esperti della materia. L'Italia ha ospitato la premiazione di sei dei Paesi che hanno concorso all'iniziativa. Lo spirito del concorso parte dalla considerazione che risparmiare energia può sembrare solo una saggia precauzione o una forma di parsimonia ma può divenire una necessità anche nei paesi più ricchi. Il risparmio energetico si può e si deve quindi imparare anche sui banchi di scuola; in questo caso la riduzione degli sprechi, dati i minori costi sostenuti, potrebbe tradursi in benefici concreti per gli istituti scolastici stessi. Gli studenti del Costa hanno partecipato al concorso con il progetto denominato “Risparmiamola!”, un sito web molto colorato e divertente che offre consigli su come risparmiare cinque diverse forme di energia (elettricità, acqua, carburante, gas, rifiuti) in quattro diverse “location”: in casa, in ufficio, in auto e al supermercato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!