Il Toro scalpita e punta la vetta

Il blitz sul campo dell’Oppido per 0-2 grazie alle segnature di Miriabet e Corvino spingono il Nardò verso la vetta della classifica occupata ancora dal Francavilla.

L’uno-due fulminante di Miriabet e Corvino permette al Nardò di espugnare il campo dell’Oppido Lucano e di rimanere in scia della capolista Francavilla in Sinni. In avvio sono i lucani a partire a razzo con Dama che, dopo una manciata di secondi dal fischio d’inizio, scalda i guantoni di Leopizzi al termine di una pregevole azione personale. Trascorrono appena due minuti e il duello Dama-Leopizzi si ripropone con l’attaccante biancoverde che da calcio di punizione impegna l’estremo difensore granata. I neretini sembrano accusare le iniziative dei padroni di casa e bisogna attendere il 24° per assistere alla prima azione degna di nota con Pierguidi, abile a dribblare G.Vaccaro e a concludere verso la porta di Ritorno senza però trovare lo specchio. Al 26° è ancora Pierguidi a cercare la via del gol con un destro che costringe l’estremo difensore locale a deviare in angolo. Si registrano altre azioni salienti ancora con Dama prima e con Garat poi, ma la prima frazione scorre all’insegna dell’equilibrio con le due squadre che tentano le loro sortite senza incidere sul risultato. Nella ripresa il Toro cambia marcia e inizia a macinare gioco mettendo sotto torchio l’Oppido fino al vantaggio di Mirabet quando il cronometro segna l’ora di gioco. La rete granata, materializzatasi in mischia inseguito ad un batti e ribatti in area, viziato precedentemente da un’uscita sibillina di Ritorno, spinge il Nardò verso la retroguardia avversaria e dopo neanche un minuto dall’esultanza di Mirabet, Corvino raddoppia mettendo in banca il risultato con un potente tiro che si insacca all’angolino. La reazione dei biancoverdi nell’ultima mezz’ora non basta a riacciuffare la partita che rischia di veder capitolare per la terza volta i locali con le lampanti occasioni sprecate da Garat almeno in un paio di circostanze. I salentini tornano a casa con tre punti che consolidano il secondo posto in classifica e continuano a mettere pressione ad un Francavilla vittorioso sul filo di lana contro il Città di Brindisi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!