Vitalizio e reversibilità. Il no, di fatto, di Congedo

Bari. L’esponente ex An rispetta le convivenze ma dichiara che la famiglia è quella fondata sul matrimonio

Di Giacomo Grippa BARI – Una decisione di civiltà dovrebbe essere assunta dal Consiglio regionale pugliese. Riduzioni dei compensi dalla prossima consiliatura per i componenti eletti, con decorrenza dai 65 anni del vitalizio per quelli non ricandidati o riconfermati. E' stata prevista la reversibilità del vitalizio anche ai conviventi degli ex consiglieri deceduti. Un atto di civiltà e rispetto umano che ha trovato contrario Saverio Congedo, l'esponente ex An vicino al sottosegretario Alfredo Mantovano, entrambi noti filo-fondamentalisti di Alleanza Cattolica e sostenitori della rinascita fascista Poundista. Congedo ammanta il suo chiuso reazionarismo con dichiarazioni di rispetto (!) e di non discriminazione verso le coppie di fatto, solo che per lui la famiglia vera sarebbe quella fondata sul matrimonio. Ci sarebbe da impegnarlo in una lettura corretta e sociologicamente fondata dei sentimenti delle persone, dei loro legittimi orientamenti amorosi e delle mutate forme di unione o legami esistenziali. Sarebbe oltretutto coerente che il suo leader di riferimento, il summenzionato sottosegretario, già parlamentare, avesse espresso analoga opposizione contro il vitalizio, le assistenze e provvidenze varie, riconosciuti ai conviventi di onorevoli e senatori. Resterebbe di fatto e strumentale solo la loro incongrua unità politica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!