Bimbi diabetici, li aiutano i Delfini

Leverano. Nasce l’associazione dei genitori di bimbi diabetici. Per aiutarli ad essere liberi

Far conoscere i tanti problemi quotidiani che deve affrontare un bimbo diabetico e supportare i genitori nelle difficoltà di terapia e assistenza. Nasce con quest’obiettivo “Delfini Messapici”, l’associazione di volontariato costituita dai genitori di bambini diabetici delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto. Un nome scelto come auspicio di libertà, per questi bambini che si portano dietro il fardello della malattia. “Il diabete – spiega il presidente Massimo Greco– è una patologia la cui gestione è molto difficile, e tali difficoltà aumentano esponenzialmente in età pediatrica. Tuttavia con l’impegno di medici, genitori, istituzioni e singole persone, i bambini diabetici possono condurre una vita perfettamente identica ai loro coetanei, anzi, per alcuni versi, possono addirittura essere di esempio per gli altri. Il nostro impegno sarà far conoscere, sia alle Istituzioni sia ai cittadini, in primis l’esistenza di questa patologia e poi le problematiche ad esso connesse. Purtroppo infatti le Istituzioni sono sempre più sorde alle esigenze dei bambini affetti da problematiche di questo tipo. Noi genitori ci stiamo attrezzando per iniziare la nostra attività”. Per il momento la sede legale dell’associazione è a Leverano (Le), ma i genitori sperano che l’Asl di Brindisi venga loro incontro per attivare una sede operativa presso l’Ospedale Di Summa di Brindisi. In pochi giorni dall’apertura hanno aderito contano 40 genitori di bambini diabetici. Il Consiglio direttivo è composto da: Massimo Greco (presidente), Maddalena Buffolin (Vice presidente), Giovanni Zecca (Tesoriere), Antonio Vantaggiato (segretario), Giovanni Giorgelli, Daniela D’Astore, Antonio De Tommaso e Antonio Agresta in qualità di consiglieri. I due medici pediatri diabetologi di riferimento dell’associazione sono Susanna Coccioli dell’ ospedale di Francavilla Fontana e Francesco Gallo del Perrino di Brindisi. Informazioni: [email protected] presidente Massimo Greco: 3393333763 Gianni Giorgelli: 349-7583100

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!