'Volare alto'. Ecco come

Lecce. Oggi la presentazione delle nuove attività previste presso il centro socio-educativo per minori di Lecce

LECCE – Studio e creatività e, intanto, valorizzazione del senso di cittadinanza attiva. Sono i pilastri su cui si basa l’attività del centro socio-educativo per minori “Volare alto” che oggi, alle 17, inaugura la nuova gestione. L’attività rientra nella programmazione triennale 2010-2012 del Piano di Zona – Ambito Lecce 1. La manifestazione è stata intitolata “Tra aquiloni e arcobaleno: momenti di studio e di creatività”. Al Centro sono ospitati abitualmente circa 60 minori provenienti dal capoluogo salentino e dagli altri comuni dell’hinterland che rientrano nel Piano di Zona Lecce 1. All’interno della struttura operano animatori sociali, educatori professionali, psicologi e altre figure professionali, una “rete” che ha l’obiettivo di accompagnare i ragazzi a rischio nel loro percorso di apprendimento cognitivo e nelle loro performance comportamentali. Le attività principali puntano al recupero e allo sviluppo delle competenze scolastiche dei minori e allo sviluppo delle competenze creative. Il progetto viene svolto in stretta collaborazione con il Tribunale dei Minori di Lecce. All’iniziativa prenderanno parte, tra gli altri, il sindaco Paolo Perrone, il presidente dell’Ambito Sociale di Zona Lecce 1, Roberto Martella, i sindaci dei Comuni dell’Ambito, i rappresentanti del Tribunale dei Minori di Lecce e delle parrocchie limitrofe alla struttura, oltre alle famiglie dei minori ospiti del Centro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!