Tesseramenti Pdl. Congedo: ‘Meglio del previsto’

Lecce. Il vice-coordinatore provinciale del partito prevede il superamento della soglia prefissata di 15mila adesioni

LECCE – Il Pdl leccese si fa i conti in tasca. E tra previsioni, presagi e preventivi, annuncia un possibile raggiungimento, anzi il superamento, della soglia delle 15mila adesioni al partito preventivate per il Salento. La campagna di tesseramento al Pdl procede infatti a gonfie vele. Così ha fatto sapere il vice-coordinatore provinciale e consigliere regionale Saverio Congedo, che nelle scorse ore ha epresso la sua grande soddisfazione per le procedure di “captatio” adepti. “Grazie all’impegno concentrico di tutto il Partito si profila, infatti, il raggiungimento di adesioni superiori alle 15.000 preventivate – ha detto -: un segnale positivo che testimonia, pur in una difficile fase politica, un diffuso e consolidato sentimento di centrodestra”. Il centrodestra sarebbe dunque diventato un sentimento e, stando così le cose, la fase congressuale che sta per aprirsi in tutta Italia dovrebbe costituire – sempre nelle intenzioni di Congedo e Pdl tutto – “un vero e proprio salto di qualità politico e organizzativo per confermare anche nel Salento quell’idea di partito radicato e organizzato, democratico e meritocratico auspicata dal segretario politico Angelino Alfano fin dal suo insediamento”. “Quest’obiettivo sarà raggiunto – precisa Congedo – se il Congresso sarà l’occasione per l’elaborazione di contenuti programmatici, analisi ed intuizioni politiche. Ogni ingessamento, infatti, vanificherebbe o, comunque, limiterebbe la capacità di presa sulla società civile e la spinta ad una nuova mobilitazione dei militanti e dei sostenitori”. E poi l’apertura e l’inno alla tolleranza: “Se dal dibattito dovessero emergere posizioni differenti ma componibili – conclude – un’eventuale verifica delle forze in campo, nella salvaguardia suprema dell’unità interna, costituirebbe comunque un’occasione di arricchimento di un partito tanto più grande ed attrattivo quanto più plurale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!