Simula il furto per non pagare le rate

Nardò. Denunciato in stato di libertà un artigiano 52enne

NARDO’ – I carabinieri di Nardò stamattina hanno denunciato in stato di libertà, per simulazione di reato, un artigiano 52enne del posto. Lo scorso 26 ottobre, il piccolo imprenditore si era infatti recato in caserma per denunciare il furto di due carrelli elevatori ad opera di ignoti. Valore complessivo del danno, a suo dire, 90mila euro. Una prima attività di indagine e sopralluogo sul luogo del presunto furto, ha permesso di far emergere sin da subito alcune contraddizioni nelle dichiarazioni dell’artigiano. I Successivi accertamenti hanno messo in evidenza che i carrelli elevatori erano stati acquistati in leasing, da una azienda salentina, e dopo aver pagato le prime 13 rate da 1.500 euro l’una, l’artigiano aveva simulato il furto per far “congelare” le rimanenti rate, pari a 57mila euro in tutto.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!