Addio a Vittorio Potì

Melendugno. Da settimane lottava con la malattia. Da un mese era ricoverato al “Fazzi”

MELENDUGNO – Da settimane lottava con una malattia che ieri l’ha sopraffatto. Ha scoperto troppo tardi di soffrirne, quando ormai era troppo tardi per sconfiggerla. Si è spento ieri all’età di 71 anni, Vittorio Potì, sindaco di Melendugno, nome storico della politica salentina. Da circa un mese era costretto in un letto dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. La sua ultima, faticosa, uscita pubblica risale al 18 settembre, quando ha voluto ad ogni costo inaugurare una struttura sportiva con piscina coperta realizzata nel suo paese. Nato a Melendugno il 18 gennaio 1940, Potì, laureato in Biologia, è stato docente presso la scuola media superiore, prima di pensionarsi e dedicarsi completamente alla politica. E’ stato per 25 anni consigliere comunale della sua Melendugno e sindaco per 15 anni. Carica che ricopriva tuttora. Per 20 anni consigliere provinciale, di cui cinque anni da vicepresidente e due da presidente del Consiglio; per 14 anni ha ricoperto la carica di consigliere regionale di cui quattro da presidente della Commissione Bilancio. I funerali si svolgeranno oggi nella sua città. La Giunta ha intanto proclamato il lutto cittadino.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!