Contratti di programma. + 807 nuovi posti di lavoro

DAL SOLE 24 ORE SUD. La giunta regionale ha varato gli ultimi quattro contratti di programma, per un totale di investimenti per oltre 47,6milioni

Alle grandi imprese piace la misura “Contratti di programma” attivata dalla Regione Puglia tanto che a due anni e nove mesi dall’ultimo bando (titolo VI Po Fesr 2007-13) si è riusciti quasi ad eguagliare quelli dell’edizione precedente, relativa alla programmazione 2000-2006. Si può tracciare così il bilancio del bando rivolto a imprese di grandi dimensioni o a raggruppamenti di pmi aventi con capofila una grande azienda: dei 29 contratti di programma approvati ne sono operativi 17, con investimenti ammessi pari a 444 milioni di cui 138 milioni di risorse pubbliche concedibili. L’incremento occupazionale complessivo programmato per tutti i 29 programmi è di 807 nuovi posti di lavoro. Tra i primi ad essere approvati quello di Alenia composite Spa che, già nel 2009, associata con Gse (Ground Support Equipment Srl) ha avviato un investimento di oltre 53 milioni a fronte di un'agevolazione pubblica che supera i 17 milioni per 46 nuovi addetti. Ora la giunta regionale ha varato gli ultimi quattro contratti di programma, per un totale di investimenti di oltre 47,6milioni (di cui 14,6milioni le risorse pubbliche) e 55 nuovi addetti. Ne beneficeranno il Consorzio Shira di Bari con investimenti tutti nella stessa provincia, Merck Serono Spa con sede legale a Roma e sede dell’investimento nella zona industriale di Modugno e Birra Peroni Spa con sede legale sempre a Roma e investimento a Bari. Per il consorzio Shira, che riunisce sei imprese (Mer Mec Spa, Mel System Srl, Planetek Italia Srl, Sitael Aerospace Srl, VVN Srl, IMT Srl) i progetti riguardano la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale e sono finalizzati a progettare un satellite per l’osservazione della terra dotato di strumenti con tecnologia infrarosso ad alta definizione. Mediateca Spa realizzerà un innovativo centro di erogazione di servizi di “Business Operations”. La Merck Serono Spa intende invece ampliare lo stabilimento di Modugno per introdurre nuove tecnologie per la produzione di farmaci. La Peroni prevede di introdurre sistemi tecnologici innovativi e di attuare interventi strutturali sui propri edifici. Infine Mediatica Spa di Roma che realizza l’investimento nel Comune di Sannicola a Lecce. “L’investimento di Mediatica – dice l’ad Stefano Grilli – è la naturale prosecuzione e ampliamento di quello precedente effettuato con il Pia-Pit9. Nasce da un’esperienza positiva di collaborazione sia con gli Enti locali sia con la Regione”. L’investimento di due milioni e 600mila euro, di cui 620mila provenienti dai fondi regionali, punta a gestire da remoto, da un paesino del sud Salento, l’attività di digitalizzazione totale dei processi delle grandi aziende e degli enti locali, gestendo anche processi e servizi complessi come il certificato medico elettronico. “La ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale entrano nelle imprese migliorando le tecnologie e creando prodotti nuovi – ha detto Loredana Capone, vicepresidente e assossora allo Sviluppo economico della Regione Puglia. Questa è la strada vera per combattere la crisi, una strada che noi stiamo perseguendo con tenacia e determinazione”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!