Confindustria Metalmeccanica. Colucci riconfermato presidente

Lecce. Vicepresidente Salvatore De Riccardis. Nel Consiglio: Francesco De Francesco, Giampiero Fedele, Fabrizio Indraccolo, Vincenzo Ruocco e Cosimo Tafuro

LECCE – Sulla poltrona di presidente della Sezione Metalmeccanica di Confindustria Lecce per il prossimo triennio siederà ancora Giacinto Colucci. La sua riconferma è avvenuta all’unanimità. Amministratore della Cog srl, 49 anni, imprenditore di terza generazione nel settore dello scambio termico, Colucci ha ringraziato i colleghi per la fiducia accordatagli, considerato che, anche in passato, ha ricoperto la carica per due mandati consecutivi. “Il comparto metalmeccanico della provincia di Lecce – ha detto Colucci – sta vivendo un momento particolare: nonostante la grave crisi del 2009 non abbia cessato di far sentire i propri effetti, il settore sembra riavviarsi su importanti sentieri di crescita. Come presidente di Sezione intendo lavorare con gli amici associati per supportare il comparto in questo momento di rilancio da un duplice punto di vista”. Colucci ha parlato della necessità di stringere un patto innovativo con le parti sociali, gli enti di ricerca, le università e le istituzioni, per sostenere insieme la competitività delle aziende del territorio; nello stesso tempo, è obiettivo della Sezione promuovere ogni possibile iniziativa che favorisca le reti tra imprese e l’ampliamento di tutti i possibili mercati di sbocco. “Valenza strategica, in questa fase – ha detto – assumerà la capacità di acquisire nuovi partner e di conquistare mercati al di fuori dei confini nazionali”. “La nostra – ha continuato Colucci – è una Sezione eterogenea che annovera tra gli associati imprese che operano nella carpenteria, nella lavorazione meccanica, negli stampaggi, nella tornitura, nella zincatura di manufatti in metallo ferroso o acciaio, nella produzione di semilavorati per infissi, di prefabbricati, nello scambio di calore, nella fresatura e, dal prossimo gennaio, anche nell’aeronautica. Quest’ultimo è un risultato fondamentale per il territorio perché eleva la qualità delle nostre produzioni con un investimento da parte di un’azienda che opera a livello internazionale ed apre ad ulteriori occasioni di partnership e di business per il comparto”. Vicepresidente della sezione è stato eletto Salvatore De Riccardis, Officine e Fonderie De Riccardis. Componenti del Consiglio direttivo sono Francesco De Francesco di D.F.V.; Giampiero Fedele della Lasim; Fabrizio Indraccolo di Zincherie Adriatiche; Vincenzo Ruocco della Nardò Technical Center; Cosimo Tafuro della R.I.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!