Assemblea Anci. Successo dell’Ict pugliese

Secondo uno studio Sda Bocconi-Politecnico di Milano in Puglia l’informatizzazione nella pubblica amministrazione è superiore a quella del Sud e anche a quella nazionale

I sindaci dei Comuni d’Italia scoprono e apprezzano il “sistema informatico” pugliese. E’ accaduto durante la XXVIII Assemblea annuale dell’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia) svoltasi nei giorni scorsi a Brindisi, presso l’ex area Montecatini, dove la Regione Puglia (Area per lo Sviluppo economico, il Lavoro e l’Innovazione), con il supporto operativo dello Sprint Puglia ha allestito uno stand per promuovere e diffondere la conoscenza dell’evoluzione della filiera dell’Ict (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) nella regione pugliese e il sistema delle imprese che opera nel settore. L’Assemblea è stata una valida occasione di incontro tra fornitori di soluzioni Ict e le pubbliche amministrazioni che le utilizzano e piattaforma ideale dove approfondire i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie e dall’innovazione. Tanti i primi cittadini che hanno visitato lo “Spazio Puglia” e hanno preso contatti con i rappresentanti del Distretto produttivo dell’Ict pugliese. Grande interesse tra gli Amministratori pubblici ha ottenuto anche il workshop promosso dalla Regione Puglia in collaborazione con il Distretto produttivo dell’Informatica pugliese e intitolato “Contenere la spesa pubblica ottimizzando il welfare: le tecnologie informatiche al servizio dei cittadini e delle amministrazioni locali”. Agli amministratori presenti sono stati indicati degli indirizzi su come rendere maggiormente accessibili ai cittadini le strutture di servizio pubbliche preposte, attraverso modelli di interazione basati sulle tecnologie informatiche. Al microfono si sono alternati anche i rappresentanti di alcune aziende pugliesi aderenti al Distretto (Links M&T, Sincon, Parsec, CLE 3.26, Planetek Italia, Cezanne) per presentare soluzioni informatiche innovative, progettate e realizzate a favore delle pubbliche amministrazioni. “Oggi l’informatica è in grado di garantire la democrazia – ha dichiarato la vicepresidente e assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone – perché dà gli stessi diritti a tutti i cittadini. Rimarcare questo ruolo in manifestazioni di rilievo come l’assemblea annuale dell’Anci, è importante, ma ancora di più lo è creare buone pratiche nelle pubbliche amministrazioni, affinché i servizi offerti siano sempre più accessibili e trasparenti. Oggi in Puglia l’informatizzazione nella pubblica amministrazione, ci dice uno studio di Sda-Bocconi e Politecnico di Milano presentato ieri, è superiore a quella meridionale e anche a quella nazionale. È un buon punto di partenza dal quale lanciare nuovi servizi per i cittadini e allo stesso tempo uno stimolo alle imprese affinché si dotino delle nuove tecnologie sfruttando incentivi regionali come il bando TIC 2011, attivo dal 24 ottobre al 7 novembre 2011 su www. sistema.puglia.it”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!