Per la mensa scolastica, la Giunta si abbassa lo stipendio

Uggiano. Per garantire il servizio agli stessi costi, anche la soppressione dell’ufficio staff del sindaco e dei cellulari di tutti gli amministratori

UGGIANO LA CHIESA – Nessun aumento dei costi della mensa scolastica per via della riduzione delle spese per sindaco e assessori. Ad Uggiano e nella frazione Casamassella il servizio per i bambini della scuola dell’infanzia quest'anno partirà il 3 ottobre, cioè due settimane prima rispetto al 2010 e un mese prima rispetto agli anni precedenti. Così ha stabilito l'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Piconese, che è riuscita a trovare le risorse finanziarie attraverso una serie di interventi tra cui il taglio del 20% delle indennità del primo cittadino e degli assessori, la soppressione dell'ufficio di staff del sindaco e l'eliminazione dei cellulari per tutti gli amministratori comunali. “Anticipare l'apertura della mensa scolastica, rispetto agli anni precedenti – spiega Piconese – rientrava nei nostri obiettivi amministrativi; siamo riusciti così in poco più di un anno a creare una sintonia tra le disponibilità contabili e le nuove politiche sociali della mia maggioranza consiliare. Un indirizzo rilevante che dimostra la capacità dell'amministrazione comunale di ridurre i costi della politica a vantaggio di un miglioramento dei servizi per l’intera comunità e in un momento di crisi ci pare un messaggio positivo alle nostre famiglie. Penso anche questo sia una testimonianza di cambiamento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment