In fila per l’esenzione ticket. Povero: ‘Altri sportelli’

Lecce. La consigliera comunale del Pd chiede a Mellone di impegnarsi per risolvere il problema

LECCE – Fanno file di ore pur avendo, in molti casi, età avanzata. Attendono, molte volte a partire già dalle 6 del mattino, di poter consegnare la richiesta di esenzione ticket, davanti all’ex Ipam. Una fatica che sopportano pur di poter risparmiare sulle spese che sono loro malgrado costretti a sopportare, a causa dell’età o di particolari condizioni di salute. E’ sui cittadini, più o meno anziani, in attesa davanti allo sportello di esenzione ticket che la consigliera comunale del Pd Paola Povero ha voluto puntare l’attenzione nelle scorse ore. “È vergognoso costringerle a file estenuanti fin dalle prime ore del mattino per richiedere l'esenzione dal ticket”. Una situazione che definisce “inaccettabile”, soprattutto in considerazione delle temperature che si apprestano a diventare sempre più inclementi, con la stagione invernale ormai alle porte. L’appello della consigliera è dunque al direttore generale della Asl di Lecce Valdo Mellone, “affinché si possa giungere al più presto all'attivazione di almeno altri due sportelli per la presentazione della domanda di esenzione, ponendo così rimedio ad una situazione che in queste condizioni assume i connotati di un bassissimo livello di civiltà”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!