Marianolight. Ieri la festa di paese, oggi la moda

Corigliano d’Otranto. L’azienda salentina di luminarie è stata scelta da D&G per installare la scenografia della sfilata milanese di oggi

CORIGLIANO D’OTRANTO – Il fascino delle luminarie tradizionali salentine, illuminate da migliaia di lampade led dai colori vividi, ha conquistato il mondo della moda. Dopo la sfilata di Kenzo a Parigi lo scorso marzo, che vedeva una quinta di rosoni luminosi alzarsi al passaggio delle modelle, la Marianolight di Lucio Mariano è stata incaricata da Dolce & Gabbana di installare la scenografia della sfilata primavera/estate 2012, che si terrà oggi a Milano. Nello spazio espositivo Metropol, storica sala cinematografica milanese della fine degli anni '40, oggi sede degli eventi moda Dolce & Gabbana, 14 tecnici esclusivamente salentini, hanno montato in 48 ore, lavorando giorno e notte, 120 archi, 25 squadri fioriti, 30 rosoni tradizionali che ora rivestono completamente l’interno dell’edificio dove saranno ospitati pubblico e sfilata. “E’ un grande onore per la nostra azienda essere riusciti a ‘sdoganare’ le luminarie dalla loro sede naturale, la festa di paese, e portarle nel mondo della moda italiana – ha commentato Lucio Mariano -. Un grande orgoglio l’essere riusciti ad evidenziare e a fare apprezzare il lato artistico di queste fantasmagoriche strutture in legno, il loro particolare ed unico sistema di installazione, la magia ‘festosa’ che riesce a creare la sola loro presenza”. Articoli correlati: Premio Barocco. Non solo il 6 giugno Scorrano. Fuochi e luci dell'altro mondo: è Santa Domenica Botrugno. Festa della Madonna della Serra

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment