Di FRancesco: ingenuità pagata a caro prezzo

Al Via del Mare il Lecce è sconfitto per due a uno dall'Atalanta

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO NEL DOPO GARA “Dispiace davvero tanto essere partiti ancora una volta ad handicap per colpa di una nostra ingenuità in avvio di partita. Una volta sotto di un gol, però, la squadra ha saputo reagire mettendo alle corde l'Atalanta e trovando il gol del pareggio. Per il numero di occasioni create, ritengo che nel primo tempo avremmo meritato anche qualcosa in più. Nella ripresa, invece, non mi è piaciuto l'approccio; la grossa ingenuità di Grossmuller, inoltre, non ci ha permesso di rimettere in sesto la gara giocando in undici contro undici e la rabbia è anche maggiore se penso che proprio in quel frangente stavo per sostituirlo. Il Lecce non può essere quello del secondo tempo, perchè deve necessariamente essere quello visto in campo nei primi 45 minuti; nella ripresa ci siamo fatti aggredire e non siamo stati in grado di gestire la palla come avremmo dovuto, perchè non abbiamo saputo leggere le circostanze in cui era il caso di tenere palla e quando, invece, occorreva gettarla via. Con i cambi ho cercato di dare fisicità in avanti, anche in considerazione del fatto che Pasquato non è ancora al top della condizione atletica e Di Michele aveva speso tanto: inserendo giocatori come Corvia ed Ofere speravo di dare più profondità alla manovra. Il dispiacere per questa sconfitta è davvero tanto, perchè abbiamo fatto molto bene sotto tanti punti di vista e, nonostante questo, ci ritroviamo a commentare una sconfitta a causa di ingenuità che paghiamo a caro prezzo”. LE PROBABILI FORMAZIONI Squadra che vince non si cambia: anche se ha giocato poche ore prima. L'allenatore del Lecce Di Francesco non ha in mente di operare cambi alla formazione che ha battuto in casa il Bologna. Unico dubbio è il possibile esordio del terzino Oddo. In questo caso Cuadrado verrebbe avanzato esterno di centrocampo con il sacrificio di Piatti. Per l'importante gara interna contro una diretta concorrente Di Francesco dovrebbe schierare la difesa a quattro e un centrocampo a rombo imbottito di mezze punte. Confermatissimo in porta l'ex-romanista Julio Sergio; in difesa si dovrebbero schierare da destra a sinistra Cuadrado, Tomovic, Esposito e Mesbah. A centrocampo Giacomazzi più avanzato e Obodo più arretrato con Piatti e Grossmuller agli esterni. Il fantasista Pasquato agirà alle spalle di David Di Michele unica punta. La panchina del Lecce fa ben sperare con giocatori di valore come Oddo, Bertolacci, Strasser e Corvia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!