Artigianato. Capone: ‘Entro settembre una nuova legge’

Bari. La legge agevolerà la formazione di figure artigianali di alto profilo che si immettano nel mercato. Obiettivo: diffusione dell’hi-tech

BARI – “A fronte di livelli così elevati di disoccupazione mettiamo la formazione di specialisti dell’artigianato al centro delle nostre politiche per la piena occupazione. Entro settembre emaneremo la nuova legge regionale per l’artigianato”. Lo ha detto la vice presidente e assessora allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone intervenendo l’altro ieri al convegno organizzato dalla Confartigianato Puglia sul tema “Il ruolo dell’artigianato come fattore di sviluppo economico e di coesione sociale in Puglia”. “La nuova legge – ha aggiunto Capone -, anticiclica rispetto alle politiche repressive nazionali, punterà allo sviluppo e alla crescita tenendo conto di tutte le necessità e dando nuovo impulso al settore. In particolare la legge agevolerà la formazione di figure artigianali di alto profilo che si immettano nel mercato generando un’ampia offerta di idraulici, falegnami, elettricisti, etc. Ci impegniamo per la diffusione di piattaforme hi-tech, per la semplificazione burocratica e la creazione di uno Sportello unico dei servizi che garantisca trasparenza e parità di trattamento”. “In questi anni la Puglia ha cambiato strategia – ha concluso – investendo sulle piccole imprese che generano ricerca e innovazione. Oggi non siamo più produttori di beni primari ma di prodotti finiti, elaborati e sofisticati, presenti su tutti i mercati con marchi made in Puglia”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!