Albandolabanda. Musica e integrazione

Galugnano. Il concerto-evento si terrà alle 21 in piazza Vittorio Emanuele. Ciccarese: “Ai giovani la possibilità di speriementare”

GALUGNANO – Sono 30, sono giovani e forti e soprattutto hanno la passione per la musica. Tutti in piazza Vittorio Emanuele, stasera alle 21, per ascoltare gli “AlBandolaBanda”. Il gruppo “Albandolabanda” è vincitore del programma “Giovani Energie in Comune” promosso dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), finalizzato a promuovere l’integrazione sociale dei giovani mediante la formazione di Orchestre e Bande Musicali Giovanili. Il progetto è stato ideato dal partenariato pubblico-privato, costituito dalla Provincia di Lecce e da una rete di quattro comuni: Salice Salentino (Comune capofila), Copertino, San Donato e Taviano. Sono partner dell’intervento progettuale anche l’Istituto comprensivo scolastico di Salice Salentino, la scuola musicale comunale “Santa Cecilia” di Taviano, l’ente di formazione “Ascla” (Associazione Scuole e Lavoro di Casarano), l’ente di promozione sociale e sportiva “Comitato Provinciale Acsi – Lecce”, lo studio “Coppola & Partners-project consulting group”, “Edizioni Guitar srl”, “GM Music”, le associazioni culturali musicali “Strafella”, “Il Pentagramma” e “Suonimprovvisi” di Salice Salentino; “Musicamania” e “Cesma.” (Centro studi musicali Anspi). “Abbiamo sostenuto con entusiasmo il progetto “AlBandoLaBanda” – dichiara l’assessore provinciale alle Politiche giovanili Bruno Ciccarese – perché fortemente innovativo. Abbiamo dato la possibilità a 30 giovani salentini di formarsi, di sperimentare e di mettersi alla prova in un settore, come quello musicale, che presenta grandi attrattive per i nostri ragazzi.”. L’esibizione di stasera sarà diretta dal maestro Marco Grasso e si aprirà con due fantasie alle musiche da film di Nino Rota e di Ennio Morricone. Il concerto seguirà poi con l’esibizione del brano tratto dalla tradizione popolare salentina “Kalinifta”, per concludersi con l’opera “La Giostra”, composta dal maestro Vincenzo Grasso.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!