Anti ‘Porcellum’. Rotundo: ‘Una corsa contro il tempo’

Lecce. Il Pd dà la possibilità ai cittadini di firmare anche presso la sede del partito di via Tasso e del gruppo consiliare a Palazzo Carafa

LECCE – Il termine ultimo per la raccolta delle firme – ne servono 500mila – per poter richiedere il referendum di riforma all’attuale legge elettorale è fine settembre. Il tempo stringe dunque ed Antonio Rotundo, leader del gruppo Pd al Comune di Lecce, invita tutti i cittadini alla massima mobilitazione. “Se vogliamo davvero azzerare le liste bloccate e ridare ai cittadini il potere di scegliere i propri parlamentari – dichiara – non c’è altra strada se non quella di cancellare con il referendum l’attuale legge ripristinando la legge Mattarella con i collegi uninominali. Da qui la necessità di utilizzare al meglio le prossime settimane per raccogliere il maggior numero di firme. Si tratta – aggiunge – di una vera e propria corsa contro il tempo”. Per questo accanto ai banchetti che saranno allestiti nei fine settimana, per agevolare al massimo la sottoscrizione dei cittadini, a partire da domani tutti coloro che vorranno sottoscrivere i referendum contro il ‘Porcellum’ potranno farlo recandosi sia presso la sede del PD in via Tasso 9 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00 (tranne il sabato pomeriggio), sia presso la sede del gruppo consiliare del PD al secondo piano di Palazzo Carafa dalle ore 9.00 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment