Ole. In proiezione ‘Human goods’

 

Otranto. Nell’ambito del forum su criminalità e globalizzazione, verrà presentato il documentario di Maria Luisa Mastrogiovanni, secondo all’Ilaria Alpi Biocr

OTRANTO – Dall’Afghanistan attraverso l’Iran e la Grecia fino alla Turchia. Le rotte curde per trafficare esseri umani, afghani, iraniani, iracheni, donne e uomini, minorenni, che ingrassano le tasche delle organizzazioni criminali. E’ ciò che si vede nel documentario “Human goods – Welcome to Europe” di Maria Luisa Mastrogiovanni, direttora del Tacco d’Italia, che sarà proiettato sabato 10 settembre alle 21 al forum organizzato nell’ambito di “Ole – Otranto Legality Experience”. Al forum prenderanno parte relatori di calibro internazionale che rifletteranno sull’economia illegale, le mafie e la globalizzazione finanziaria. Il tema dell’intero evento “Ole” infatti è il legame tra la criminalità e la globalizzazione. Il documentario di Mastrogiovanni è arrivato al secondo posto al premio Ilaria Alpi, sezione BIOCR, Best International Organised Crime Report. Il particolare riconoscimento giornalistico, intitolato alla giornalista del Corriere della Sera, è stato ideato da FLARE Network in collaborazione con il Premio Ilaria Alpi e il periodico russo Novaya Gazeta, con il sostegno di Fondazione Unipolis. Articolo correlato: ‘Ole’. Quali strumenti contro la criminalità

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!