Criminalità e globalizzazione. Parte domani Ole

 

Lecce ed Otranto. Da domani all’11 settembre Otranto Legality Experience. Ovvero workshop, seminari e dibattiti per approfondire tematiche legate all’illegalità

LECCE ED OTRANTO – Una settimana, dal 5 all’11 settembre per discutere di legalità e dei legami che intercorrono, tra la criminalità organizzata e la globalizzazione. “Ole – Otranto Legality Experience”, in doppia sede, Lecce ed Otranto, dove si svolgeranno rispettivamente un camp ed un forum, vuole riflettere su tutto questo. Quattro sono le aree di analisi dell’edizione 2011: gli organismi internazionali, gli stati, le multinazionali e la società civile. Organizzato da FLARE Network, l’obiettivo di “Ole” è di diventare un punto di riferimento in Europa per il ruolo delle società civili nel contrasto alla criminalità organizzata transnazionale. Il prestigio dei relatori e degli ospiti che hanno già confermato la loro presenza, rende l’obiettivo raggiungibilissimo. Otranto Legality Experience è dedicato alla memoria di Renata Fonte, uccisa dalla mafia il 31 marzo 1984, e quest’anno al giornalista Toni Fontana. Curatore culturale dell’evento è Vittorio Agnoletto. Nel corso del forum di Otranto, il 10 settembre sarà proiettato il documentario “Human goods” di Maria Luisa Mastrogiovanni, arrivato secondo al Premio Ilaria Alpi, sezione Biocr.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!