Il Lecce presenta i suoi nuovi acquisti

Oddo, Pasquato e Giandonato presentati ieri pomeriggio dal ds Osti. Coi nuovi innesti la squadra è pronta per la lotta salvezza. [Foto di Giulio Paliaga]

All'Hotel Tiziano, ieri, il direttore sportivo Carlo Osti ha presentato tre dei nuovi quattro giocatori per la nuova stagione dell'Unione Sportiva Lecce. Gli acquisti di Massimo Oddo, Cristian Pasquato e Manuel Giandonato, insieme all'assente Muriel, completano la rosa giallorossa e rinnovano le speranze per un campionato con qualche sorpresa inattesa. L'arrivo del campione del mondo e dei due giovani talenti ha ringalluzzito anche gli animi dei tifosi più pessimisti. E di pessimismo, dopo l'addio dei Semeraro, ce n'era tanto. Contro ogni previsione, la squadra è stata allestita e, sulla carta, è un organico capace di portare avanti un buon campionato ai fini della salvezza. Vedremo. Nel frattempo, tra lo sciopero dei calciatori e qualche partita pre-stagionale si è visto ben poco.

Intanto Oddo, ex Milan, dichiarava in conferenza stampa di essere molto motivato: “Non amo sentirmi di troppo, così quando ho saputo che il Lecce era interessato a me, non ci ho pensato due volte. La mia intenzione è quella di giocare e di farlo al massimo delle mie potenzialità. Quella di Lecce è una sfida che mi offre stimoli nuovi, proprio quello di cui avevo bisogno”. Parlando invece del suo ruolo in campo ha aggiunto: “sono un terzino naturale, ma non avrei problemi a giocare al centro se il mister me lo chiedesse. D'altronde è già successo in più occasioni quando ero al Milan”.

Anche i due giovani si sono detti contenti di vestire giallorosso nella prossima stagione. Pasquato, ad esempio, arriva a Lecce per esordire finalmente in serie A: “dopo due stagioni in B è giunto il momento della massima serie e questa è una piazza importante, dove posso far vedere quanto valgo”. Fugge poi da paragoni troppo pesanti per i suoi 22 anni: “Del Piero? È un paragone importante. Per adesso devo solo concentrarmi per dimostrare le mie qualità.” In attesa del nuovo compagno di squadra Muriel – il colombiano prelevato dal Granada – i tre si sono poi diretti a Calimera per l'allenamento pomeridiano diretto da mister De Francesco.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment